Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Città di Arezzo Ronde Valtiberina 2016: ha vinto Federico della Casa

Tognozzi Il giovane svizzero ha vinto all’ultimo tuffo in coppia con Pozzi dopo un acceso dualismo con il trevigiano Tempestini, al via con una Ford Fiesta R5, poi secondo e vincitore matematico del Campionato Raceday 2015-16 con una gara di anticipo. Terzo il modenese Dalmazzini (Peugeot 207 S2000), ritirato per uscita di strada nel finale il trentino Cobbe (Ford Focus WRC). La gara, condizionata dalla pioggia, si è rivelata particolarmente difficile mettendo a dura prova l’affidabilità delle vetture su un percorso di caratura mondiale.

Scopri il calendario 2016 dei rally in Toscana.

Immagine allegata al comunicato stampa: Della Casa (FotoSport).

Parla di nuovo straniero, la Ronde Valtiberina, con la vittoria dello svizzero di Mendrisio Federico della Casa, in coppia con Pozzi, su una Citroen C4 WRC. Questa seconda vittoria straniera alla gara organizzata dalla Valtiberina Motorsport (dopo quella del neozelandese Paddon nel 2012), è arrivata al termine di un acceso dualismo con il ventunenne trevigiano Simone Tempestini, in coppia con il romeno Marc Banca (Ford Fiesta R5), leader nella parte centrale della gara, condizionata da difficili condizioni meteorologiche oltre che dalla tecnicità del teatro di gara, ancora ricavato dalla celebre prova speciale dell’Alpe di Poti, di respiro iridato.

Quinto e penultimo appuntamento della serie Raceday Terra, il 10° Città di Arezzo-Ronde Valtiberina oltre che difficile, si è rivelato anche altamente spettacolare ed adrenalinico: il primo spunto è stato proprio quello di Della Casa, passato al comando alla prima occasione cronometrata, poi Tempestini aveva suonato l’attacco passando al comando dalla seconda “piesse” per rimanerci anche dopo la terza ma il gran finale è stato per Della Casa, che a sua volta ha dato fondo ad ogni riserva possibile per aggiudicarsi con ampio merito la gara aretina, terminata oggi nel tardo pomeriggio con un bagno di folla nella centrale Via Roma ad Arezzo.

Il dualismo alla distanza tra Della Casa e Tempestini ha lasciato lontano il resto della compagine dall’argomento vittoria, con il terzo gradino del podio andato poi ad un altro giovane di belle speranze, il modenese Andrea Dalmazzini, con Ciucci alle note, su una Peugeot 207 S2000. Anche in questo caso, la posizione finale è stata acquisita nel finale dell’impegno, la quarta prova, rilevata dal trentino Luciano Cobbe (Ford Focus WRC), fermatosi per un’uscita di strada generata dalla rottura del tergicristallo quando pioveva con insistenza. Merito comunque di Dalmazzini di essere rimasto in scia dei migliori pur con una vettura più datata ed inferiore (ma comunque competitiva)che non quelle a disposizione della concorrenza.

Delusione quindi, per Tempestini, per una vittoria mancata d’un soffio (sarebbe stata la sua terza nella serie dopo la Val d’Orcia ed il “Balcone delle Marche”), indorata comunque dal fatto che con il ritiro di Cobbe si è aggiudicato il successo matematico in Campionato quando manca una gara al termine, la Coppa Liburna del prossimo aprile.

Quarta posizione finale per l’umbro Francesco Fanari, in coppia con il sammarinese Stefanelli su una Mitsubishi Lancer Evo IX Gruppo R, autori di una gara di alto profilo e costantemente ai vertici, mentre il Gruppo N è stato vinto dallo sloveno Aljosa Novak (Mitsubishi Lancer Evo IX), dopo aver rilevato il testimonio dal sempreverde Bruno Bentivogli (Subaru Impreza), out durante il terzo passaggio della gara, per una foratura e conseguente uscita di strada.

Tra le vetture a due ruote motrici vittoria di forza del friulano Andrea De Luna, con una datata Renault Clio Williams, anche buon decimo assoluto, davanti all’esperto pistoiese Gabriele Tognozzi (Citroen DS3 R3), con terzo il sammarinese Elia Chiaruzzi (idem).

CLASSIFICHE COMPLETE: http://goo.gl/Npz5Jv.

(MGT Comunicazione, comunicato stampa 28 febbraio 2016)


Tognozzi GABRIELE TOGNOZZI IN GRANDE FORMA AL “VALTIBERINA”: CON LA CITROËN DS3 R3 VINCE LA CLASSE E SFIORA LA TOP TEN.


Scopri il calendario 2016 dei rally in Toscana.

Foto free press: Tognozzi in azione ad Arezzo (Monai).

Gabriele Tognozzi e la Citroën DS3 R3 sono tornati al successo. Affiancato da Francesco Pinelli, il pluridecorato driver di Buggiano ha chiuso al primo posto di classe ed undicesimo assoluto (secondo tra le due ruote motrici), la penultima prova della serie Raceday, la Ronde Valtiberina (Arezzo), corsa ieri in una giornata resa difficile dal maltempo.

Al via con l’esemplare della millesei turbo francese della GMA Racing, Tognozzi ha messo in campo tutta l’esperienza della sua lunga e blasonata carriera chiudendo la gara con un risultato d’effetto, che gli ha fatto tornare il sorriso dei tempi migliori. E’ stata una condotta di gara estremamente tattica, quella del portacolori del Jolly Club, durante tutti e quattro i passaggi sulla celebre prova dell’Alpe di Poti, con i quali non ha mai avuto problemi a tenere a guardia gli avversari e nel frattempo ha potuto esprimersi al meglio su un fondo estremamente scivoloso per la pioggia, laddove gli avversari mostravano di andare in crisi.

Fattori determinanti per questa prestazione di alto profilo, oltre all’aver dato fondo alla propria esperienza di pilota, sono stati il navigatore Pinelli, l’affidabilità e competitività della vettura messagli a disposizione e certamente anche la bontà degli pneumatici Yokohama, che hanno sempre assecondato la prestazione senza palesare alcun problema di stabilità anche nei momenti di estrema difficoltà sulla strada scivolosa.

“Sinceramente siamo soddisfatti di tutto quanto – commenta Tognozzi – per una gara che ci ha fatti soffrire dal primo all’ultimo metri, abbiamo corso comunque con una vettura perfetta, praticamente abbiamo fatto un test nella prima prova speciale e per le altre tre abbiamo dato fondo ad ogni nostra possibilità lavoranco sulle regolazioni e sull’elettronica. Vettura davvero invidiabile, affidabile e robusta in ogni condizione, gomme stratosferiche, non ci hanno mai dato segnali di sofferenza e dire che nelle condizioni in cui si è corso era facile che potesse accadere. E’ stato un rally alla vecchia maniera, dove l’esperienza ha avuto il suo peso e dove ci siamo davvero divertiti. Oltre ad aver ritrovato i giusti stimoli, quelli che ci faranno andare avanti bene durante la stagione. Adesso pensiamo al Ciocco, dove vogliamo far parlare di nuovo di noi...”

(MGT Comunicazione, comunicato stampa 29 febbraio 2016)

Web Soft
Ricerca / Colonna destra

Pubblica la tua foto su ToscanaGo

Info Provincia di Arezzo

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU

Forum


Il forum gratuito di ToscanaGo
(accedi con password di registrazione al sito)