Contenuto Principale

Fuori gli Ogm dall’agricoltura toscana

La Confederazione italiana agricoltori Toscana aderisce alle iniziative di oggi "Per un'Italia libera da Ogm". Solo con la qualità e valorizzando la biodiversità si riesce a salvaguardare l’immagine ed il territorio della Toscana..

Cibo Ogm? No Grazie. Nella giornata della manifestazione contro gli Organismi geneticamente modificati, la Cia Toscana ribadisce in modo netto:

"L'agricoltura toscana non ha bisogno di Ogm. Gli Ogm riuscirebbero in poco tempo a distruggere l’immagine e la qualità delle nostre produzioni, che invece sanno esprimere qualità e tipicità”. La Cia Toscana, da sempre in prima linea nelle battaglie contro gli Ogm, anche oggi prosegue il proprio impegno all’interno della task force – insieme alla Cia nazionale - per un’Italia libera da Ogm che mette insieme 38 associazioni a livello nazionale. La Cia, aderendo alla mobilitazione nazionale “Per un’Italia libera da Ogm”, apprezza e sostiene le iniziative assunte dalle altre associazioni della task force, a partire da quella promossa oggi a Firenze da Legambiente.

Vogliamo una agricoltura libera da Ogm – ribadisce la Cia -. Non si torna indietro, per questo dobbiamo continuare a puntare su qualità, biodiversità e sostenibilità. La Cia Toscana è attiva da settimane, ed in questi giorni in particolare, con iniziative in tutta la regione, anche attraverso le attività intraprese dalle strutture territoriali, per riaffermare sia il ‘no agli ogm’ che il valore dell’agricoltura di qualità, uno dei pochi settori a livello nazionale e regionale che reagisce in maniera positiva alla crisi assicurando coesione economica, territoriale e sociale.

(CIA Toscana, comunicato stampa 5 aprile 2014)


ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trovano i video che la nostra pagina visualizza semplicemente.

Web Soft
Ricerca / Colonna destra

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU