Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Crazyrun 2015: tappa 3

Crazyrun 2015Invasione di crazyrunner a piazzale Michelangelo: tra una folla di turisti sbigottiti la corsa più pazza d'Italia riparte alla volta della Futa per "calcare" le strade che furono parte del tracciato della Mille Miglia.

Foto copyright ToscanaGo © Tutti i diritti riservati.

Piazzale Michelangelo è sempre meta di numerosi turisti e piena di auto e pullman che arrivano, si fermano per scattare qualche foto, e ripartono. Il 9 maggio 2015 però è stata una mattinata un po' più movimentata per chi c'era: la Crazyrun è piombata all'improvviso in mezzo alla folla e, vettura dopo vettura, dalle auto colorate e rombanti in gara sono scesi all'impazzata decine di crazyrunner chiedendo ai passanti di scattare loro una foto con l'auto e, visibile sullo sfondo, la cupola di Santa Maria del Fiore di Brunelleschi.

Perché mai? Perchè andava postata sul profilo Facebook di Crazyrun allo scopo di ottenere 100 like entro una certa ora... impresa non facile ma qualche team c'è riuscito, chiamando a raffica amici e conoscenti, mandando messaggi, condividendo a più non posso il link alla fotografia!

Il checkpoint successivo è alla Futa: una tappa lunga, di montagna, all'inseguimento di alcuni tracciati della storica Mille Miglia per raggiungere la targa commemorativa di Clemente Biondetti, asso del volante che la vinse per ben 4 volte di cui tre consecutive: nel 1938, 1947, 1948 e 1949.

Lungo il tracciato di tappa, una sosta bizzarra attendeva i nostri mitici crazyrunner presso il parco mediceo di Pratolino (villa Demidoff a Vaglia), dove era necessario farsi un selfie insieme al Colosso dell’Appennino, il gigante realizzato da Jean de Boulogne, meglio noto come Gianbologna, fresco di restauro!

Perchè mai farsi una foto con questa enorme statua? Le skill penalty, crazyrunner... da questa terza edizione della Crazyrun le skill penalty sono molto molto più importanti ai fini della vittoria!

(Andrea Gervasi, 3 giugno 2015. Leggi anche Crazyrun 2015: tappa 2 e Crazyrun 2015: tappa 4)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Web Soft