Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Taste 2016: Firenze, 12-14 marzo

PITTI TASTE è gusto e Italian food lifestyle: alla Stazione Leopolda torna il salone-evento di Pitti Immagine dedicato alle eccellenze del gusto e alla cultura del cibo di qualità. La manifestazione cresce nei numeri e negli spazi espositivi, tante le novità e i progetti che fanno di Taste un punto di riferimento sempre più internazionale.

Da sabato 12 a lunedì 14 marzo 2016, Pitti Immagine presenta l’undicesima edizione di PITTI TASTE, il salone dedicato alle eccellenze del gusto, dell’Italian lifestyle e del design della tavola. Forte dell’esperienza e dei successi raccolti durante i suoi primi 10 anni, a questa nuova edizione Pitti Taste celebra e consolida il percorso che lo ha portato a diventare il salotto italiano del mangiare e del bere di qualità: il luogo dove si danno appuntamento i migliori operatori internazionali dell'alta gastronomia, e l’evento di riferimento per il sempre più vasto e appassionato pubblico dei cultori del food.

Nato dalla collaborazione di Pitti Immagine col gastronauta Davide Paolini, Pitti Taste andrà in scena alla Stazione Leopolda di Firenze e presenterà i prodotti e le novità di oltre 340 aziende (in crescita rispetto alle 320 della scorsa edizione), selezionate tra le migliori produzioni di nicchia e specializzate provenienti da tutta l’Italia. Un viaggio attraverso cibi, vini, oggetti e idee, alla scoperta delle tante e spesso nuove modalità in cui oggi si esprime e si sperimenta il gusto: tra tradizione e innovazione, tendenze e scuole di pensiero, attrezzature e tecniche professionali, food & kitchen design. Con uno spazio speciale al termine del percorso - il Taste Shop - dove acquistare i prodotti in esposizione.

IL TEMA DI QUESTA EDIZIONE E I NUOVI SPAZI ESPOSITIVI

L’atmosfera allegra e colorata di una festa patronale di paese, con luci vivaci e scenografiche installazioni di verde. Una sorta di Albero della Cuccagna moderno che ha ispirato anche il progetto grafico dell’illustratrice e graphic designer Lucia Gaggiotti: questo è il tema del nuovo layout del salone, curato da Alessandro Moradei, con cui Pitti Taste farà immergere il suo pubblico di professionisti del settore e di visitatori nei prodotti delle aziende e nelle novità di questa edizione, grazie anche alla collaborazione e alla creatività della storica azienda vivaistica toscana Mati. Per un percorso coinvolgente e sorprendente, che animerà gli spazi della Stazione Leopolda, di Alcatraz (che da questa edizione viene integrato nel percorso espositivo del Taste Tour), e della nuovissima location del Teatro dell’Opera, nel cui piazzale e nel foyer verranno ospitati per la prima volta eventi e progetti di Taste.

“Taste è novità e nuove sfide a ogni edizione – dice Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine. “Arrivato al suo undicesimo appuntamento registra ancora una volta una crescita, nel numero delle aziende partecipanti - alcune delle eccellenze della produzione enogastronomica italiana, e negli spazi espositivi: per la prima volta infatti lo spazio Alcatraz della Stazione Leopolda si trasformerà in percorso espositivo, e - novità ancora più significativa - il coinvolgimento del nuovo Teatro dell’Opera, che sarà collegato alla Leopolda e ospiterà i Taste Ring e alcuni progetti speciali. Taste si apre in crescita dunque, ma sempre con un occhio attento alla selezione e alla qualità, ingredienti fondamentali della sua ricetta vincente. Che a questa edizione presenta un’ulteriore sfida, con l’evento dedicato alle diversità e agli scenari emergenti del food internazionale. Perché il gusto di Taste è tutto italiano, ma da sempre guarda lontano”.

IL MENU A TAPPE DI TASTE:

_ TASTE TOUR è il percorso di degustazione dei prodotti presentati dalle oltre 330 aziende partecipanti, per conoscere e approfondire le ricchezze gastronomiche del nostro paese; a questa edizione il percorso si arricchisce della nuova area allo spazio Alcatraz, che per l’occasione sarà vestita di un nuovo layout. Un viaggio ricco di scoperte, tradizioni e novità: dalle paste lavorate a mano dei più importanti pastifici italiani alle migliori birre artigianali fino alle novità più curiose come la bresaola d’oca, le chips al tartufo, la composta al Bellini e i biscotti cioccolato e peperoncino… e tanti altri!

_ TASTE TOOLS, ovvero l’area dedicata agli oggetti di food & kitchen design, a tutti gli strumenti dello chef ma anche a quelli di chi ama stare tra i fornelli: capi di abbigliamento, attrezzature tecniche e professionali per la cucina.

I 10 marchi a questa edizione sono: A.D.A By Mokarico, Fresco, Interno 22, La Marzocco, Mario Luca Giusti, Molino Rossetto, Parentesiquadra, Ratafia' Firenze, RegalPack, Tablecloths.it.

_ TASTE SHOP è il negozio dei cibi esclusivi dove acquistare i prodotti esposti e degustati durante il percorso. Con oltre 1.850 prodotti e un totale di quasi 40.000 pezzi in catalogo per oltre 22.000 pezzi venduti alla scorsa edizione.

_ TASTE RING & TASTE EVENTS, l’arena cultural-gastronomica orchestrata da Davide Paolini, il Gastronauta. All’interno del nuovo spazio dell’Opera di Firenze, i protagonisti del mondo del cibo si sfideranno sui temi più caldi legati alla tavola contemporanea, interpretando l’attualità e anticipando le tendenze future. In più, un ricco programma di eventi – mostre, presentazioni di libri, gare di cucina - organizzati da Pitti Immagine e dagli espositori.

I NUMERI DI TASTE

All’edizione 2015, Pitti Taste ha fatto registrare in tre giorni un’affluenza complessiva di oltre 14.000 presenze, dei quali oltre 4.500 sono stati i buyer e gli operatori del settore (da oltre 40 paesi nel mondo), raccogliendo grande attenzione da parte di stampa e televisioni nazionali e internazionali (550 giornalisti italiani ed esteri accreditati) così come grande successo di pubblico hanno avuto gli oltre 150 eventi organizzati in città nel cartellone di FuoriDiTaste, il calendario off di iniziative e appuntamenti firmati Taste a Firenze.

LE AZIENDE DI TASTE

Ecco alcune delle aziende di riferimento del salone:

Acetaia Leonardi, Acquapazza Gourmet, Antica Ardenga, Apicoltura Cazzola, Artigiano Pastaio "Cav. Giuseppe Cocco", Barbero Cioccolato, Birrificio Del Forte, Birrificio Italiano, Caseificio Gennari, Caviar Import - Iran Darya, Domori, Frantoio Di Santa Tea, Friultrota, Ghezzi - Genuine Tradizioni Di Mare, Krumiri Rossi, La Meiro - Terre Di Castelmagno, Macelleria Salumeria Zivieri Massimo, Orizzonti Del Pescatore, Pane e Pace, Pasticceria Cerniglia, Pastificio Benedetto Cavalieri Dal 1918, Prosciuttificio Dok Dall'Ava, Slitti Cioccolato e Caffè, Torta Barozzi - Pasticceria Gollini, Upstream, Verrigni - Antico Pastificio Rosetano.

E tra i nuovi ingressi e rientri a questa edizione da tenere d’occhio:

A.D.A By Mokarico, Alfred&Friends, Baladin, Caccia E Corte, Cascina Fontanacervo, Chox, Le Tamerici, Low Carbelicious Food, Oca Sforzesca, Prunotto Mariangela, Sala Cereali - Il Saraceno, Santomiele, Tenute Librandi, Terravecchia.

I TASTE RING 2016

Ecco i temi proposti a questa edizione dal Gastronauta Davide Paolini, all’interno del nuovo spazio dell’Opera di Firenze:

_ SABATO 12 MARZO, ore 17.00

“Come difendere l’olio extra vergine italiano da truffe, adulterazioni e campagne denigratorie all’estero?”.

Interverranno: Col. Amedeo De Franceschi (responsabile operativo del Nucleo Agroalimentare e Forestale del Corpo Forestale dello Stato), Piero Gonnelli (presidente di AIFO - Associazione Italiana Frantoiani Oleari), Maurizio Pescari (giornalista di Teatronaturale.it), Michele Bungaro (responsabile relazioni istituzionali di Unaprol).

_ DOMENICA 13 MARZO, ore 15.00

“I birrifici artigianali italiani: continua la crescita o ci sarà una selezione di qualità?”.

Con la partecipazione di: Teo Musso (mastro birraio e fondatore di Baladin), Agostino Airoli (mastro birraio e fondatore di Birrificio Italiano); Eugenio Pellicciari (fondatore di Italian Hops Company), Leonardo Di Vincenzo (mastro birraio e fondatore di Birra del Borgo).

_ DOMENICA 13 MARZO, ore 17.00

“Il panino: via italiana al pranzo di mezzogiorno? Quale futuro per il panino gourmet e per il vegano?”.

Interventi di: Alessandro Frassica (fondatore della paninoteca Ino Firenze), Piero Gabrieli (direttore marketing di Molino Quaglia), Tommaso Mazzanti (proprietario di All’Antico Vinaio di Firenze), Corradino Marconi (presidente del Consorzio Mortadella di Bologna).

LE NOVITA’ E I PROGETTI SPECIALI DI QUESTA EDIZIONE

“EVERY SMALL BITE CONTAINS A STORY. Il mondo in un boccone": un progetto speciale sulle materie prime e i produttori dal Sud America e dai Caraibi, in collaborazione con ITC INTERNATIONAL TRADE CENTRE

A Pitti Taste andrà in scena uno speciale viaggio alla scoperta delle “diversità” della materia prima alimentare proveniente da scenari lontani, con un progetto di Pitti Immagine realizzato in collaborazione con ITC INTERNATIONAL TRADE CENTRE, concepito appositamente per la manifestazione e il suo pubblico. Un viaggio che farà tappa a questa edizione in Sud America e nell’area dei Caraibi, per scoprire le produzioni alimentari specifiche di alcuni paesi – dalla patata peruviana alla noce moscata di Grenada, fino ad altre spezie e frutti tropicali – e raccontare la cultura, le storie, le mani e i volti dei popoli che li producono. Con una presentazione-evento che coinvolgerà chef e produttori locali, in dialogo con i protagonisti della cultura enogastronomica italiana.

GUIDO TOMMASI EDITORE: nuove magie in catalogo

Avete preparato un riuscito manicaretto da condividere in una cenetta à deux? Gustate in solitaria il frutto delle vostre fatiche da chef? Capita che il merito vada attribuito al libro di ricette che vi ha portati a questo traguardo. A Pitti Taste 2016 non perdetevi le nuove magie nel catalogo di Guido Tommasi Editore e gli intramontabili classici della casa.

ORTI URBANI E COESIONE SOCIALE: il ritorno della natura in Città tra recupero architettonico e valorizzazione del territorio

Sabato 12 marzo (ore 18.30), nell’area Taste Ring si svolgerà l’incontro di presentazione del progetto pilota “L’Orto dell’Oasi”, che si realizzerà a Firenze in occasione del restauro del Convento dell’Oasi del Sacro Cuore. Moderato dalla giornalista Giuliana Zoppis, vedrà la partecipazione di Alessia Bettini, assessore all’Ambiente del Comune di Firenze; l’architetto paesaggista Mariachiara Pozzana; l’agricoltore Viviano Venturi coordinatore del progetto della Regione Toscana “Agricoltori Custodi”; l’imprenditore Matteo Spagnoli, il professor Francesco di Iacovo, coordinatore del progetto Cibo Civile, e Tim Richardson, ideatore del Chelsea Fringe di Londra.

"LEONARDO NON ERA VEGETARIANO": dalla lista della spesa di Leonardo alle ricette di Enrico Panero

A Taste, lunedì 14 marzo alle ore 12.00 nell’area Taste Ring, sarà presentato il libro "Leonardo non era vegetariano", edito da Maschietto Editore in collaborazione con Museo Ideale Leonardo Da Vinci ed Eataly, con prefazione di Oscar Farinetti e introduzione di Davide Paolini. Frutto di trent’anni di ricerche, il libro fa il punto sul rapporto di Leonardo con i temi dell'alimentazione e della cucina e sul suo presunto vegetarianesimo. Accanto ai testi storici, 15 nuove ricette illustrate create dallo chef Enrico Panero, che evocano il gusto, la creatività e il genio di Leonardo.

“PADRI, MAESTRI E PROFETI”: a Taste 11 il nuovo numero del magazine DISPENSA

In occasione di Taste anche la presentazione del nuovo numero di Dispensa, Generi Alimentari & Generi Umani, la rivista da collezionare dedicata a tutti gli amanti del cibo e dell’universo che gli gira intorno. Sabato 12 marzo alle ore 12.00 saranno presenti gli autori, e i fotografi che, assieme ad ospiti speciali, racconteranno il nuovo numero dedicato al tema dei padri, maestri e profeti del cibo.

Dispensa, è un progetto delizioso e controcorrente perché autonomo e indipendente, che in epoca 2.0 recupera la carta - la copertina è prodotta con gli scarti alimentari - e grazie alla bellezza tattile ed estetica di un prodotto editoriale antico, vuole regalare al lettore il tempo giusto da dedicare alle cose belle.

“L'ARTE DI FAR FESTA A TAVOLA": l’esposizione site-specific di opere ispirate al food di Filippo Rossi

Ad accogliere i visitatori lungo il percorso del Taste Tour, una scenografica installazione e un’esposizione di opere ispirate al food, firmate dal site-specific artist Filippo Rossi. In una composizione artistica legata al mondo di Pitti Taste, ogni opera, caratterizzata da uno stile astratto e simbolico, vedrà il proprio senso svelato dal contesto e dalla sua relazione con le altre. Allestimento a cura di Alessandro Moradei.

TASTE FOR AIRC

A questa edizione di Taste nasce il progetto Taste for AIRC, una collaborazione che permetterà di contribuire a finanziare i progetti di ricerca oncologica nel territorio toscano attraverso uno speciale contributo devoluto dalle vendite del Taste Shop. Dal 1965, anno della sua fondazione, AIRC ha quale obiettivo il finanziamento e la promozione della ricerca oncologica e la diffusione dell’informazione al pubblico per una corretta prevenzione. www.airc.it

Torna il FUORIDITASTE: il gusto accende la città, alla scoperta dei prodotti di Taste

Oltre agli appuntamenti alla Leopolda, Taste è anche il ricco calendario di eventi del gusto che coinvolge la città nei giorni del salone. Evento nell’evento, il FuoriDiTaste a ogni stagione riesce ad animare Firenze e i suoi luoghi più celebri con cene, degustazioni a tema, installazioni, spettacoli e performance creative, dibattiti e tanti nuovi modi conviviali di interpretare il food e il gusto. Un programma di circa 150 appuntamenti che registrano un successo e una partecipazione crescenti, e che ogni anno riserva grandi sorprese.

Questi alcuni dei luoghi in città coinvolti da questa edizione di FuoriDiTaste: Riccardo Barthel e il suo progetto Desinare, Four Seasons Hotel, Strozzi Caffè - Colle Bereto, Dei Frescobaldi Ristorante & Wine Bar, Il Borro Tuscan Bistro, Ristorante Borgo San Jacopo, La Ménagère, Se-sto on Arno, Teatro Niccolini, Hotel Villa Cora, Rivalta Caffè, ristorante Il Santo Bevitore, Eataly Firenze, Obicà Mozzarella Bar, Mercato Centrale… e tanti altri!

(Taste, comunicato stampa 18 febbraio 2016)


Video sull'edizione 2014:

ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trovano i video che la nostra pagina visualizza semplicemente.

Web Soft
Ricerca / Colonna destra

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU