Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Circuito Internazionale del Mugello

Inaugurato ufficialmente il 23 giugno 1974 è un impianto motoristico tecnologicamente avanzato che si snoda lungo 5.245 metri, un rettilineo in salita di oltre 1 chilometro e 14 curve con numerosi dislivelli.

Il Circuito Internazionale del Mugello, gestito dalla società per azioni Mugello Circuit, è un impianto tecnologicamente avanzato per eventi motoristici che si trova a Scarperia (Firenze), nel cuore del Mugello.

La sua storia affonda le radici lontane nel tempo. Una prima competizione di regolarità risale addirittura al 1914 e si disputò sul Circuito stradale del Mugello, un anello di 67,5 chilometri che collegava San Piero a Sieve, Scarperia, Fiorenzuola e il passo della Futa: la vittoria assoluta andò a Silvani su vettura Diatto.

Da allora il Mugello è stato teatro di un susseguirsi di eventi legati ai motori. Sul Circuito del Mugello si tornò a correre subito dopo la Prima Guerra Mondiale, dal 1920 al 1929 (tranne nel 1926-1927), con la partecipazione dei migliori piloti dell'epoca compresi Enzo Ferrari e Alfieri Maserati.

Dal 1953 al 1955 si svolsero al Mugello, su un circuito "ridotto", sia gare motociclistiche che automobilistiche ma per la vera rinascita del circuito, dopo la seconda guerra mondiale, dobbiamo attendere il 1964 guando la gara, disputatasi su 5 giri, fu vinta da Gianni Bulgari su Porsche 904 (con motore boxer) e vide la presenza di circa 150 mila spettatori.

Sul rinato circuito si corse dal 1964 al 1970: nel 1971 la competizione non fu disputata a causa dell'impossibilità di recintare l'intero percorso così come richiesto per motivi di sicurezza dalle forze dell'ordine agli organizzatori.

L'autodromo di Scarperia viene costruito nel 1972 ed inaugurato il 23 giugno 1974 con una gara di Formula 5000: nel 1988 è stato poi acquistato dalla Ferrari che ne è l'attuale proprietario e sul quale svolge alcuni test per le proprie vetture di Formula Uno.

L'impianto si snoda lungo 5.245 metri, un rettilineo in salita di oltre 1 chilometro e 14 curve con numerosi dislivelli ed ha vinto ben 5 volte il L'autodromo ha vinto per cinque volte (1995, 1996, 1997, 2000 e 2011) il premio come miglior circuito mondiale di motociclismo.

Attualmente è possibile girare in pista anche privatamente, sia in moto che in auto, durante le giornate di prove libere organizzate da Promoracing.

(ToscanaGo, 1 gennaio 2013. Scopri dove Mangiare e dormire in zona)

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Visualizzazione ingrandita della mappa

Web Soft