Contenuto Principale

Divina Toscana

La nuova campagna promozionale della Regione Toscana è ispirata alla Divina Commedia di Dante e debutta ufficialmente alla BIT di Milano. Contestazioni da parte della rete (e non solo) con accuse all'agenzia pubblicitaria di aver stravolto l'essenza stessa della Toscana.

Fotografie: Copyright © Regione Toscana.

  • Dopo le polemiche scoppiate in rete, la campagna pubblicitaria è stata sospesa, come conferma alla BIT di Milano l'assessore al turismo Cristina Scaletti: "D'intesa con il presidente Rossi la nuova campagna di immagine è stata messa in una fase di attesa e riflessione".

"Toscana. Terra che seduce con i suoi sapori, la storia, i capolavori, i paesaggi gli incontri e le avventure. Preparatevi a un viaggio nelle vostre passioni, nei vizi, nei desideri, nei piaceri da scoprire, lungo la via per essere dannati alla beatitudine. Lasciate ogni pensiero, voi che entrate. Divina Toscana."

Divina Toscana è la nuova campagna promozionale della Regione Toscana (realizzata dall'agenzia LseBlu di Roma per un onorario che, girano voci, si aggiri intorno ai 100mila euro) che sarà presentata ufficialmente alla Borsa Internazionale del Turismo in programma a Milano dal 13 al 15 febbraio 2014.

Video e immagini sono ispirate alla Divina Commedia di Dante Alighieri ed evocano l'incanto e l'atmosfera fatata di paesaggi da fiaba, sottolineando come la beatitudine sia raggiungibile attraverso i piacere che ognuno di noi può soddisfare visitando la Toscana e le sue qualità: dalla buona cucina alle bellezze artistiche, dai luoghi di benessere alle meraviglie della natura.

Ecco allora che a ciascuna immagine è abbinato un claim: "Ambiziosi, metteteci il cuore", "Esteti, contemplate la perfezione", "Irrequieti, sollevatevi dalla noia", "Vanitosi, fatevi viziare", "Golosi, lasciatevi tentare", "Lasciate ogni pensiero, voi che entrate" e "Pigri, abbandonatevi all'ozio".

Forti contestazioni si sono scatenate in rete, soprattutto sui social network, da parte di moltissime persone che accusano l'agenzia pubblicitaria di aver stravolto l'essenza stessa della Toscana (simbolo da sempre della bellezza della natura) facendo un uso abnorme del fotoritocco.

Lo stesso presidende della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha postato sul proprio profilo Facebook un messaggio che di fatto stronca la campagna pubblicitaria: "#ToscanaTaroccata. Anche se la campagna promozionale turistica l'abbiamo fatta noi, anche se dicono che costa poco e sarà efficace, a me questa "Toscana Taroccata" non piace proprio per niente. Io amo la #Toscana così com'é."

Il post di Enrico Rossi ha immediatamente ricevuto decine di commenti che concordano con il giudizio negativo del Governatore della Toscana anche se qualcuno si domanda come mai sia stato dato l'assenso definitivo ad una campagna pubblicitaria che non piace neppure agli stessi committenti e che sarà comunque pagata con i soldi dei cittadini.

(ToscanaGo, 8 febbraio 2014)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Web Soft
Ricerca / Colonna destra

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU