Le Grandi Melodie del Chianti Classico all’Arena Museo Opera di Verona

Firenze, 2 aprile 2014. Quando l’espressione umana, in tutte le sue forme, raggiunge l’apice del genio creativo e razionale, si trasforma in eccellenza. Sia che si parli di arte figurativa, musicale o enologica i suoi artefici e gli strumenti che concorrono all’Opera finale diventano testimoni della bellezza universale. Così succede che una delle più importanti denominazioni enologiche del mondo, il Chianti Classico, scelga di unire i luoghi della cultura per eccellenza per presentare una nuova tipologia di vino, la “Gran Selezione”, massima espressione della produzione del Gallo Nero, nata lo scorso 17 febbraio nella splendida cornice del Salone dei 500 di Palazzo Vecchio a Firenze.

Declinando lo stesso concetto il Chianti Classico presenta la Gran Selezione a Verona la sera del 5 aprile alla vigilia di Vinitaly, nelle sale dell’Accademia Museo Opera a Palazzo Forti, custodi di testimonianze uniche dell’espressione musicale più alta, quell’Opera che proprio a Verona trova il suo Teatro per eccellenza.

L’evento avrà inizio alle ore 19.00 con un intervista-dibattito condotta dal “Doctor Wine” Daniele Cernilli che presenterà la nuova tipologia insieme al Presidente del Consorzio Sergio Zingarelli e al Direttore Generale Giuseppe Liberatore. Subito dopo partirà un viaggio virtuale nel territorio del Chianti Classico attraverso i banchi di assaggio delle diverse etichette di Gran Selezione divise per provenienza geografica. Ad accompagnare il pubblico ci sarà una guida d’eccezione, il Sommelier migliore del mondo Luca Gardini. Ambasciatore gastronomico del Gallo Nero durante la cena sarà invece Dario Cecchini che cucinerà la sua “ciccia” nel suggestivo chiostro del Museo.

Tanti i signori del vino presenti alla serata, dalla A di Antinori alla Z di Zonin, per un totale di 35 aziende e in particolare: Antinori nel Chianti Classico; Bibbiano; Bindi Sergardi; Casaloste; Castelli del Grevepesa; Castello d'Albola ; Castello di Ama ; Castello di Fonterutoli; Castello di Gabbiano; Castello di Selvole; Castello di Verrazzano; Castello di Volpaia; Castello La Leccia; Castello Vicchiomaggio; Colle Bereto; Fattoria di Montemaggio; Fattoria Viticcio; Felsina; Fontodi; I Fabbri; Il Molino di Grace; Lornano; Losi Querciavalle; Luiano; Renzo Marinai; Rocca delle Macìè; Rocca di Castagnoli; Ruffino; San Fabiano Calcinaia; San Felice; San Vincenti; Tenuta di Lilliano; Vignamaggio; Vignole; Villa Calcinaia.

(Chianti Classico, comunicato stampa 2 aprile 2014)


ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trovano i video che la nostra pagina visualizza semplicemente.



ToscanaGo non è un'agenzia di viaggi o un tour operator: non ci occupiamo di prenotazioni alberghiere nè vendiamo o rivendiamo pacchetti turistici o altro.
ToscanaGo è un blog personale, non periodico, nel quale raccontiamo la Toscana in base alla nostra personale esperienza.

Chi siamo | Copyright | Informativa Privacy | Note legali | La tua pubblicità su ToscanaGo | ToscanaPedia 
Copyright ©ToscanaGo 2012-2020 - Tutti i diritti riservati - E' vietata qualsiasi riproduzione di fotografie e testi - Partita Iva 01809400474

Realizzazione Portale Turistico e di Informazione