Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Grosseto: dalla Maremma all'Argentario

GrossetanoLa Provincia di Grosseto è compresa fra le province di Livorno e Pisa a nord, quella di Siena a est e quella di Viterbo a sud, mentre ad ovest è bagnata dal mar Tirreno: occupa interamente l'estremità meridionale della Toscana. Nelle aree interne prevalgono zone collinari, a settentrione le Colline Metallifere e ad est il Monte Amiata.

  • Argentario - Uno dei promontori più belli d'Italia con spiagge ed insenature incontaminate
  • Giardino dei Tarocchi - Il parco ideato in maremma dall'artista franco-statunitense Niki de Saint Phalle che ha usato mosaici a specchio, vetri pregiati e tessere di ceramica per realizzare 22 statue di 12/15 metri di altezza raffiguranti gli arcani maggiori dei tarocchi
  • Articoli - Le ultime novità sull'area grossetana
  • Magma - Il Museo delle Arti in Ghisa nella Maremma (Follonica)
  • Mangiare e dormire - Hotel e ristoranti provati da ToscanaGo a Grosseto e dintorni
  • Cinema: i set - Tutte le location cinematografiche dove sono stati girati film in zona

Il territorio comprende in massima parte l’area della Maremma Toscana e include anche le isole meridionali dell'Arcipelago Toscano: l'isola del Giglio e quella di Giannutri. La pianura maremmana si estende lungo la costa che presenta anche lagune ed ambienti palustri. Il territorio maremmano toscano è stato riconosciuto come primo distretto rurale d’Europa per l’alta qualità dei prodotti agricoli e per la tutela riservata al patrimonio ambientale.

Grosseto si trova nella vasta pianura che si apre al centro della zona litoranea della Maremma, in prossimità del fiume Ombrone, e dista pochi chilometri dal Mar Tirreno. E’ un grande mercato agricolo, attivissimo centro di commerci ed importante nucleo minerario e turistico. La parte antica è racchiusa entro le bellissime Mura medicee, conosciutissime ed imponenti, che conferiscono al centro storico un’aspetto fortificato per le quali Grosseto fu detta "la piccola Lucca". Il principale monumento è il Duomo. All’esterno si estende la parte nuova con bei viali rettilinei.

Il territorio grossetano varia molto da zona a zona. A sud di Grosseto si estende una pianura bonificata che verso il mare cede il posto ai Monti dell’Uccellina, i cui pendii scendono verso il mare dove si trova Talamone, pittoresco villaggio di pescatori carico di ricordi storici (dove è possibile visitare l'Acquario della Laguna di Orbetello). Dalla rocca si può godere di una vista meravigliosa: l’isola del Giglio e il Promontorio dell’Argentario saldato alla terraferma da due cordoni di sabbia all’interno dei quali si trova la Laguna di Orbetello con la città di Orbetello, antichissimo centro etrusco, al centro (famoso il famoso mulino spagnolo, ultimo rimasto dei 9 edificati dai senesi nel Quattrocento). Proseguendo si arriva a Porto Santo Stefano, vivace località di soggiorno molto apprezzata dai sub. Da qui si può raggiungere l'isola del Giglio, sempre più frequentata dai turisti. Sulla costa orientale dell’Argentario troviamo Porto Ercole, tipico paesetto di pescatori: è da qui che si parte per l'isola di Giannutri. Proseguendo verso sud incontriamo Ansedonia e Capalbio (gurda anche il fotoreportage di ToscanaGo), il comune più a sud della Toscana, conosciuto per la rocca e per il meraviglioso contesto ambientale in cui è inserito.

Nella parte più meridionale della provincia di snoda una strada che la percorre in tutta la sua lunghezza: dalla piana bonificata, dove si alternano casa coloniche, vigneti e recinti dove pascolano mandrie di buoi, la strada giunge fino al territorio umbro dopo aver attraversato colline e boschi. Nella parte settentrionale di questo territorio si notano i centri di Magliano in Toscana, Scansano e Saturnia, celebre per le sue terme. Più a sud troviamo Manciano e Pitigliano su uno sperone di tufo che sorprende per l’eccezionale e pittoresca posizione. Altro suggestivo incontro è quello di Sovana, solitario villaggio adagiato tra due gole, e Sorano in posizione elevata su una rupe vulcanica inserita in un paesaggio di rocce. Risalendo verso nord, al confine con la provincia di Siena, arriviamo alle pendici dell’Amiata ai cui pendii, fra castagneti e faggeti, sono disseminati centri di villeggiatura come Santa Fiora e Arcidosso. Si può far ritorno a Grosseto per la strada che corre seguendo il corso dell’Ombrone.

A nord del capoluogo il centro più importante è Massa Marittima, considerata per i suoi monumenti uno dei gioielli del medioevo, seguito da Vetulonia con i resti della civiltà etrusca. Sul mare, al centro di un’ampio golfo di fronte all’isola d'Elba, c’è Follonica, tra Piombino e Punta Ala.

(Andrea Gervasi, 2 giugno 2015)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trovano i video che la nostra pagina visualizza semplicemente.

Web Soft
Ricerca / Colonna destra

Info Provincia di Grosseto

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU