Zio Paperone: il suo deposito a Livorno?

Fotografie di Daniele Caluri.

A sud di Livorno, proprio nel mezzo della macchia mediterranea, sorge un cubo di cemento affacciato sul mare: stiamo parlando delle rovine del mausoleo del conte Costanzo Ciano (gerarca fascista soprannominato dal popolo livornese "ganascia" per la sua mascella pronunciata), abbandonate e invase di erbacce e rifiuti.

La proposta del fumettista Daniele Caluri, padre di Don Zauker, con una proposta diretta direttamente al sindaco è quella di trasformare l'edificio abbandonato in una meta colorata per i turisti, trasformandola in una copia del deposito di Zio Paperone.

L'idea di base di Caluri è quella di sbeffeggiare con un'immagine appartenente al mondo della fantasia, quasi caricaturale, uno dei simboli livornesi del Ventennio fascista recuperando allo stesso tempo un luogo abbandonato.

Cosa ne pensate della sua idea? Creatività avanzata o idea strampalata?

Intanto Filippo Nogarin, sindaco di Livorno, ha accettato con entusiasmo la proposta del fumettista e, per aiutare Caluri nella sua impresa artistica, pare abbia già inviato una lettera "interlocutoria" alla Walt Disney.

(ToscanaGo, 17 ottobre 2015)




ToscanaGo non è un'agenzia di viaggi o un tour operator: non ci occupiamo di prenotazioni alberghiere nè vendiamo o rivendiamo pacchetti turistici o altro.
ToscanaGo è un blog personale, non periodico, nel quale raccontiamo la Toscana in base alla nostra personale esperienza.

Chi siamo | Copyright | Informativa Privacy | Note legali | La tua pubblicità su ToscanaGo | ToscanaPedia 
Copyright ©ToscanaGo 2012-2020 - Tutti i diritti riservati - E' vietata qualsiasi riproduzione di fotografie e testi - Partita Iva 01809400474

Realizzazione Portale Turistico e di Informazione