Bernard Guillot. Surviving Lucca

E così la sua personale vuole essere un omaggio alla città – uno dei dipinti è a lei dedicato –, ma soprattutto un ringraziamento per gli stimoli vitali che gli ha saputo trasmettere.

Nei 15 dipinti che saranno in mostra, si potranno ritrovare i tratti della vita cosmopolita di Bernard Guillot che si divide tra Francia, Senegal e Italia. “Da un certo momento – sottolinea il curatore della mostra Maurizio Vanni – Lucca entra prepotente nella sua vita attraverso parole, incontri, conoscenze e racconti che di lì a poco condizioneranno alcune sue scelte. Lucca come spartiacque, come stimolo propulsivo, come elemento in grado di sensibilizzare una vista altra sul mondo. Lucca come città del destino, come luogo nel quale cercare e cercarsi, dove realtà e memoria si fondono attraverso dipinti che raccontano di storie mai scritte, che alludono ad attimi di vita vera, ma soprattutto che descrivono quell’ignoto che, se accolto attraverso una forma di amore universale, si concede e si lascia scoprire”. Ne scaturisce un brulicare colorato di segni, colori, forme, persone e luoghi che trasportano la mente del fruitore in dimensioni altre, dove poter pensare e riflettere su cose che, troppo spesso, diamo per scontate.

L’8 maggio 2014 alle ore 18, sempre nel Lu.C.C.A. Lounge, sarà possibile incontrare l’artista in occasione di un talk show condotto da Maurizio Vanni e che avrà come filo conduttore proprio l’opera di Guillot. Ingresso libero.

Breve biografia di Bernard Guillot

Bernard Guillot nasce e cresce ad Avignone dove ha seguito i corsi di Architettura presso l’Accademia di Belle Arti. Si trasferisce a Parigi dove inizia a lavorare nell’ambiente della moda, disegnando tessuti come stilista e creando collezioni donna per Guy Laroche. Per Christian Dior e Paco Rabanne realizza collezioni maschili e disegna accessori. Nello stesso periodo si interessa di opera lirica e teatro, scrive articoli di critica musicale sulla rivista “Opéra International”, disegna scenografie e crea costumi di scena per opere liriche in Italia. Viaggiatore curioso, conosce l’India e la sua musica classica, restandone affascinato. Trascorre lunghi periodi tra la Francia e il Senegal, dove vive attualmente. Durante i suoi frequenti soggiorni italiani, disegna arredamenti d’interni per alberghi, show room e case private; idea mobili e oggetti d’arredamento che vengono realizzati da artigiani italiani.

(Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art, comunicato stampa 14 aprile 2014)




ToscanaGo non è un'agenzia di viaggi o un tour operator: non ci occupiamo di prenotazioni alberghiere nè vendiamo o rivendiamo pacchetti turistici o altro.
ToscanaGo è un blog personale, non periodico, nel quale raccontiamo la Toscana in base alla nostra personale esperienza.

Chi siamo | Copyright | Informativa Privacy | Note legali | La tua pubblicità su ToscanaGo | ToscanaPedia 
Copyright ©ToscanaGo 2012-2020 - Tutti i diritti riservati - E' vietata qualsiasi riproduzione di fotografie e testi - Partita Iva 01809400474

Realizzazione Portale Turistico e di Informazione