Contenuto Principale

Fanno l'amore alla festa del vino: il sindaco risponde così

Il sindaco del borgo di Montecarlo (Lucca), Vittorio Fantozzi, risponde con questa lettera alle segnalazioni giunte in Comune in merito ad una coppia di giovani sorpresi a fare l'amore in un angolo buio nel corso della tradizionale festa del vino di Montecarlo..

Cari Amici di Montecarlo di Toscana, la nostra festa del vino nasce per Voi e con Voi è cresciuta per quasi 50 anni offrendo a generazioni e generazioni momenti di lieta spensieratezza e di spettacolo nell’immutato ed incantevole scenario del suo borgo antico.

Siete proprio Voi, cari Amici, assieme al nostro e vostro Vino, sublime nettare e simbolo della purezza della terra ad essere al centro dei festeggiamenti e delle tradizioni del settembre montecarlese.

Ed è proprio da questo incontro che nasce la gioia e si celebra la bellezza che hanno reso famose e sempre attese da tutti queste giornate di autentica Festa.

E allora sappiate gioire con noi di ogni singolo sorso e di ogni brindisi e godete interamente del buono che il vino sa donare alla vita.

Lasciate che il vino vi faccia dire la verità e faccia parlare i sentimenti, inebriatevi ed ubriacatevi d’Amore ma ricordate, fatelo rispettando, anzitutto, voi stessi e tutti coloro che vi circondano affinché la festa resti tale per tutti.

Ricordatevi, dunque, di non lasciarvi andare agli eccessi, di avere riguardo ed attenzione a chi vi circonda, sia che siate in procinto di metter mani al volante, sia che la passione amorosa travolga ogni vostro pudore perché Montecarlo è città del Vino e città dell’Amore ma è anche soprattutto città Vostra.

E allora, cari amici... esigeteVi rispetto e buona Festa del Vino".

(Comune di Montecarlo, ufficio stampa)

FOTO COPYRIGHT © RIPRODUZIONE RISERVATA


Web Soft
Ricerca / Colonna destra

Info Provincia di Lucca

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU

Spiaggia della Lecciona (Viareggio)