Contenuto Principale

Viva La Terra 2014

E' il nuovo evento, contenitore di cultura e conoscenze per l'orto e il giardino che si terrà il 5 e 6 aprile 2014: CarraraFiere in collaborazione con Coldiretti presentano le opportunità per comprendere meglio agricoltura, orti, giardini e vita in fattoria.

In molti Paesi caratterizzati da una radicata cultura industriale si è sviluppato un forte movimento di valorizzazione della cultura della terra e dei suoi prodotti mentre in tante aree, anche a causa della crisi in atto da tempo, sta emergendo una tendenza a coltivare direttamente piante e frutti che, oltre a garantire genuinità assicurano risparmio e qualità. La nuova sensibilità, che ha portato ad introdurre lezioni e attività pratiche anche nelle scuole materne, va oltre: si sta consolidando la cultura del chilometro zero assieme alla tendenza a far scoprire soprattutto alle giovanissime generazioni, il rapporto con l’agricoltura e con i prodotti genuini, quelli che non passano attraverso la grande distribuzione.

Da queste nuove sensibilità nasce Viva La Terra!, il primo Salone dedicato all’ agricoltura, orti, giardini ma anche di conoscenza e promozione della vita in fattoria che si terrà a CarraraFiere sabato 5 e domenica 6 aprile.

Organizzato da CarraraFiere, in collaborazione con Coldiretti Toscana e sostenuta dall’assessorato all’agricoltura della Regione Toscana Viva La Terra! sarà un evento “a tutto campo”, una mostra mercato dedicata alla cura dell’orto e del giardino con una particolare attenzione alla coltivazione amatoriale e all’allevamento degli animali da fattoria e da cortile.

“Abbiamo scelto come headline dell’evento coltiviamo le tue passioni – anticipa il direttore di CarraraFiere Paris Mazzanti - perché la manifestazione, che sarà aperta alla partecipazione di piccoli proprietari che esporranno i prodotti della terra ma rivolta anche a chi non ha mai coltivato in campagna e desidera avere un approccio corretto e informato per avviare piccole coltivazioni hobbistiche. Sarà un contenitore di conoscenze al servizi di tutti ed in particolare dei più piccoli perché è dai giovani che si avvia il processo di sensibilizzazione verso il prodotto di qualità ed il consumo cosciente e informato”.

Viva La terra! è sostenuta con forza dalla Coldiretti Toscana che ha coinvolto gli Istituti agrari della Regione nell’organizzazione di laboratori manuali dove i visitatori di tutte le età potranno partecipare direttamente a tante attività e sperimentare la complessità del mondo animale e vegetale.

Al centro della parte espositiva si collocherà, l’agricoltura intesa nel senso più ampio e comprensiva anche di orti e giardini con piane da frutto, officinali, aromatiche ma anche sementi, fertilizzanti, attrezzature e arredi fiori e piante da giardino senza dimenticare le attrezzature e l’abbigliamento da lavoro. Il campo dell’offerta espositiva si allargherà anche al settore dell’allevamento di animali da fattoria e da cortile e ai prodotti tipici e naturali coinvolgendo anche le attività di tutela dell’ambiente, gli stili di vita spingendosi fino al mondo dell’edilizia sostenibile.

Grazie al coinvolgimento di tanti attori di questa moderna cultura del verde domestico sono in programma numerose attività che abbracciano i molti campi di interesse legati alle coltivazioni domestiche e non solo.

Protagonisti saranno sicuramente i prodotti a chilometri zero offerti nel farmer market che sarà allestito in fiera ma anche la cosiddetta agricoltura sociale integrata con centri benessere, agriludoteche, agriturismi ,fattorie didattiche oltre a laboratori con aree attrezzate per operatori e corsi brevi per l’insegnamento delle tecniche di panificazione, produzione di pasta, formaggi salumi e miele partendo dai prodotti del territorio.

Nei laboratori di cucina esperti e insegnanti terranno lezioni sul riconoscimento e uso delle erbe spontanee ma anche sulla cultura del cibo e sulle caratteristiche della dieta mediterranea.

Per quanti prevedono (o sognano) di impegnarsi direttamente nelle coltivazioni anche di piccoli orti o di terrazzi, saranno disponibili esperti per insegnare le modalità di semina e coltivazione di ortaggi, fiori e piante da frutto e saranno inoltre allestite mostre tematiche, presentati mestieri e giochi rurali ma anche tutto quanto può essere utile a rafforzare una tendenza che ormai, per molti, non è più solo hobby ma vera occupazione.

(Viva La Terra!, comunicato stampa di Lorenzo Marchini)



EXPO: VIVA LA TERRA!, ECCO IL PRIMO SALONE DEDICATO AGLI ORTI, GIARDINI, VITA IN FATTORIA E BUON CIBO.

Da sabato 5 a domenica 6 aprile a Carrara Fiere (MS). Coldiretti partner organizzativo dell’Expo. In molti Paesi caratterizzati da una radicata cultura industriale si è sviluppato un forte movimento di valorizzazione della cultura della terra e dei suoi prodotti mentre in tante aree, anche a causa della crisi in atto da tempo, sta emergendo una tendenza a coltivare direttamente piante e frutti che, oltre a garantire genuinità assicurano risparmio e qualità. La nuova sensibilità, che ha portato ad introdurre lezioni e attività pratiche anche nelle scuole materne, va oltre: si sta consolidando la cultura del chilometro zero assieme alla tendenza a far scoprire soprattutto alle giovanissime generazioni, il rapporto con l’agricoltura e con i prodotti genuini, quelli che non passano attraverso la grande distribuzione.

Da queste nuove sensibilità nasce “Viva La terra” il primo Salone dedicato all’Agricoltura, orti, giardini ma anche di conoscenza e promozione della vita in fattoria che si terrà a CarraraFiere sabato 5 e domenica 6 aprile (www.vivalaterraexpo.it). Organizzato da CarraraFiere, in collaborazione con Coldiretti Toscana (info su www.toscana.coldiretti.it) e sostenuta dall’assessorato all’agricoltura della Regione Toscana “Viva la terra!” sarà un evento “a tutto campo”, una mostra mercato dedicata alla cura dell’orto e del giardino con una particolare attenzione alla coltivazione amatoriale e all’allevamento degli animali da fattoria e da cortile. Coinvolti in questa prima ed affascinante esperienza espositiva gli Istituti agrari della Regione nell’organizzazione di laboratori manuali dove i visitatori di tutte le età potranno partecipare direttamente a tante attività e sperimentare la complessità del mondo animale e vegetale.

Al centro della parte espositiva sicollocherà, l’agricoltura intesa nel senso più ampio e comprensiva anche di orti e giardini con piane da frutto, officinali, aromatiche ma anche sementi, fertilizzanti, attrezzature e arredi fiori e piante da giardino senza dimenticare le attrezzature e l’abbigliamento da lavoro. Il campo dell’offerta espositiva si allargherà anche al settore dell’allevamento di animali da fattoria e da cortile e ai prodotti tipici e naturali coinvolgendo anche le attività di tutela dell’ambiente, gli stili di vita spingendosi fino al mondo dell’edilizia sostenibile.

Grazie al coinvolgimento di tanti attori di questa moderna cultura del verde domestico sono in programma numerose attività che abbracciano i molti campi di interesse legati alle coltivazioni domestiche e non solo.

Protagonisti saranno sicuramente i prodotti a chilometri zero offerti nel farmer market che sarà allestito in fiera ma anche la cosiddetta agricoltura sociale integrata con centri benessere, agriludoteche, agriturismi, fattorie didattiche oltre a laboratori con aree attrezzate per operatori e corsi brevi per l’insegnamento delle tecniche di panificazione, produzione di pasta, formaggi salumi e miele partendo dai prodotti del territorio.

Nei laboratori di cucina esperti e insegnanti terranno lezioni sul riconoscimento e uso delle erbe spontanee ma anche sulla cultura del cibo e sulle caratteristiche della dieta mediterranea.

Per quanti prevedono (o sognano) di impegnarsi direttamente nelle coltivazioni anche di piccoli orti o di terrazzi, saranno disponibili esperti per insegnare le modalità di semina e coltivazione di ortaggi, fiori e piante da frutto e saranno inoltre allestite mostre tematiche, presentati mestieri e giochi rurali ma anche tutto quantopuò essere utile a rafforzare una tendenza che ormai, per molti, non è più solo hobby ma vera occupazione.

Per saperne di più vai su www.vivalaterraexpo.it.

(Coldiretti Toscana, comunicato stampa 14 marzo 2014, n. 91)


Visualizzazione ingrandita della mappa

Web Soft
Ricerca / Colonna destra

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU