Contenuto Principale

Crazyrun 2014: tappa 10

Ci siamo, l'obiettivo è l'arrivo a Bientina! Lasciato il Teatro del Silenzio di Lajatico la corsa si sposta per gli ultimi chilometri e decreta i vincitori, tre team a pari merito: #mokambo, TuttoNoMaPigia e Osso Garage. Il team ToscanaGo conclude la Crazyrun al diciottesimo posto.

Foto copyright ToscanaGo © Tutti i diritti riservati.

L'arrivo, come annunciato prima dell'inizio della gara, è all'interno del complesso del Centro Torretta White, a Bientina (Pisa), presso la Taverna di Poldo. Proviamo a leggere il foglio contenuto nella busta consegnataci dalle ragazze al Teatro del Silenzio di Lajatico ma non troviamo prove da affrontare: niente carte da gioco da trovare, indovinelli di logica da risolvere, strane fotografie da consegnare all'arrivo. Niente di niente.

Un po' delusi (questa decima tappa è un po' moscia rispetto alle altre nove: è vero che giunti a questo punto della corsa siamo stanchi ma almeno un piccolo indovinello, qualcosa da trovare, potevate darcelo... siamo o non siamo crazyrunner? E allora lo siamo anche quando siamo affaticati, abbiamo bisogno di "prove" da superare, cose da trovare, ostacoli da superare!) ci avviamo lungo la strada che conduce a Bientina.

Inutile anche usare il navigatore, il percorso lo conosciamo... davanti al Centro Torretta White ci attendono gli organizzatori che indicano l'ingresso al parcheggio a noi riservato.

Ci fermiamo all'ingresso e firmiamo: la corsa è finita e si respira una strana aria, come quando al termine di una giornata all'interno di un parco divertimenti varchi il cancello per tornare a casa...

Entriamo, ordiniamo un panino e una birra e ci mettiamo fuori ad aspettare l'arrivo dei team che erano dietro di noi, fra cui gli Scolaretti che come sempre fanno il loro show con fumogeni e petardi meritandosi il premio Crazy Camouflage per il miglior travestimento.

Nel corso della Crazyrun 2014 altri due team hanno abbandonato la gara: il team DaglidiGass su Caterham che dopo aver dato spettacolo fino a poco prima dell'arrivo a Seggiano (terzo check point) spaccano per ben due volte il filtro dell'olio e un terzo inconveniente li mette definitivamente fuori gioco, e il team Scipione su Alfa Romeo Duetto costretti ad abbandonare per problemi di raffreddamento al motore dopo aver condotto una una buona gara il primo giorno.

Auto dopo auto, team dopo team, piano piano arrivano tutti i team e giungiamo finalmente al momento della premiazione della CrazyRun: scopri chi sono i vincitori 2014!

La Jeep Wagoneer del team Andiamo, che aveva abbandonato la corsa per problemi di raffreddamento al motore al check point di Montecatini Val di Cecina, si presenta con tutta calma all'arrivo senza concludere la gara ma giusto in tempo per ritirare il premio Classic Crazy Car dedicato all'auto storica/d'epoca che si è distinta di più.

Il team ToscanaGo alla fine chiuse in diciottesima posizione con 15 punti di penalità totali, a pari merito con il team Minigirls Crazyteam. Classifica completa su www.crazyrun.org.

(Andrea Gervasi, 14 luglio 2014. Leggi anche Crazyrun 2014: tappa 9 e Crazyrun 2014: i vincitori)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Web Soft
Ricerca / Colonna destra

Info Provincia di Pisa

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU