Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Crazyrun 2015: al via la terza edizione

Crazyrun 2015Mancano poche ore allo start della corsa più pazza d'Italia, una gara di regolarità e caccia al tesoro allo stesso tempo che si svolge su un percorso di oltre 500 chilometri suddiviso in 10 tappe da percorrere in 2 giorni: 50 team si sfideranno a colpi di indizi e goliardia riempiendo di colori la Toscana (e non solo).

FOTO COPYRIGHT TOSCANAGO © RIPRODUZIONE RISERVATA

Nata in Toscana per volontà di appassionati di auto, la Crazyrun viene ormai identificata come la corsa più pazza d'Italia: team con travestimenti goliardici più o meno "spinti" si affrontano per due giorni tra un checkpoint e l'altro cercando di risolvere per primi gli enigmi forniti dagli organizzatori ed identificare il percorso più veloce o meno trafficato per poter raggiungere il traguardo.

La Crazyrun giunge alla terza edizione (2015) dopo le prime due "corse" svoltesi nel 2013 e 2014 con un grande successo riscosso tra i partecipanti, grazie all'impostazione affascinante di questo particolare evento motoristico: un mix tra una vera gara di regolarità (con strade aperte al pubblico e rispetto del codice della strada) ed un gioco mentale in cui ciascun team deve decifrare alcuni indizi per scoprire il punto di arrivo delle varie tappe. Gli indizi sono ogni volta in una busta sigillata, uguale per tutti, e l'abilità non consiste nella velocità più elevata bensì nel proprio intuito, nelle personali conoscenze culturali e nella capacità di "leggere" una cartina geografica, elementi che garantiscono il superamento delle prove sparse lungo il percorso evitando punti di penalizzazione e retrocessioni in classifica generale.

Le squadre, ciascuna a bordo della propria vettura, percorrono ogni anno strade diverse, tra monumenti che trasudano storia e colline colorate da vigneti, spesso sbagliando anche il percorso (ed è qui che spunta il lato avventuroso dell'evento: è facile perdersi... in una sorta di ritorno alle emozioni primordiali!), attentamente seguiti dalla telecamere ufficiali della Crazyrun (da quest'anno ci sarà anche un elicottero con l'occhio dell'obiettivo che seguirà per due giorni l'intera gara) e da giornalisti pronti ad intervistare i partecipanti ad ogni checkpoint per tirar fuori le sensazioni provate in diretta e "mostrare" l'adrenalina mentre è in circolo nelle vene dei protagonisti: adrenalina che sale e scende come sulle montagne russe, con cartine cartacee da interpretare velocemente, navigatori satellitari che a volte abbandonano i team a causa dell'attraversamento di zone non coperte dal segnale, indovinelli e rompicapo che fanno letteralmente scervellare i crazyrunner nel tentativo di battere gli avversari sul tempo e, quando proprio non ci riescono, persino seguire altre vetture di nascosto o anche in maniera più o meno palese!

La Crazyrun 2015 si svolgerà sabato 9 e domenica 10 maggio: le iscrizioni a questa terza edizione, avvenute dal 1° al 28 febbraio 2015, erano riservate ad un massimo di 50 vetture. Tutto è avvolto nel mistero: auto potenti ed eleganti, travestimenti dei team... tutto sarà come sempre al top.

(Andrea Gervasi, 8 maggio 2015)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trovano i video che la nostra pagina visualizza semplicemente.

Web Soft