Il Palio di Buti 2016: tradizione invernale

Fotografie gentilmente concesse dall'Associazione Palio delle Contrade di Buti.

Dopo la Santa Messa dei Cavallai, alle prime ore della domenica, nelle Contrade e nelle tante osterie del borgo è usanza ritrovarci per la tradizionale trippata.

A metà mattina tutte le Contrade sfilano per il paese, fino a raggiungere il sagrato del Duomo, dove consegnati ai fantini giubba e berretta, vengono benedetti i cavalli che correranno il Palio di Buti. Intorno alle 14.45 iniziano le corse. Il tracciato interrato e adeguatamente protetto, di circa 750 metri, presenta due leggere curve sul primo tratto e un'ultima curva, prima della dirittura in leggera salita. Tre tribune con posti a sedere e tre maxi schermi consentono l'intera visione della corsa, anche se in linea.

Si corrono la prima e la seconda batteria dove vengono sorteggiati, in ognuna, tre cavalli e a seguire si corre la terza dove, oltre all'ultimo cavallo sorteggiato, ricorrono i secondi arrivati delle precedenti batterie.

I vincitori delle tre batterie disputano la finale. In tutto sono quattro corse ognuna di tre cavalli. Il mossiere dà la mossa sganciando l'elastico, dopo aver chiamato, secondo busta, i cavalli ai canapi. I cavalli vengono sellati.

Nella domenica che precede il Palio di Buti, la Contrada vincitrice dell'ultima edizione, con un corteo che muove dalla Sede sino al Duomo, riconsegna il Drappo al Pievano che, col Presidente del Seggio, procede al sorteggio delle tre batterie.

Nelle sere di questa settimana, una sera a Contrada, viene celebrata una Santa Messa, nelle rispettive chiese, a cui segue un banchetto diverso per specialità - ogni contrada ha la sue - per tutti i presenti.

La vigilia del palio, nel pomeriggio visite veterinarie ai cavalli iscritti e successivamente, nella piazza principale, presentazione dei fantini e del mossiere. Si chiude la giornata con le cene di Contrada.

(ToscanaGo, 7 gennaio 2014. Articolo tratto da Palio di Buti dietro autorizzazione ufficiale)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trovano i video che la nostra pagina visualizza semplicemente.


Visualizzazione ingrandita della mappa



ToscanaGo non è un'agenzia di viaggi o un tour operator: non ci occupiamo di prenotazioni alberghiere nè vendiamo o rivendiamo pacchetti turistici o altro.
ToscanaGo è un blog personale, non periodico, nel quale raccontiamo la Toscana in base alla nostra personale esperienza.

Chi siamo | Copyright | Informativa Privacy | Note legali | La tua pubblicità su ToscanaGo | ToscanaPedia 
Copyright ©ToscanaGo 2012-2020 - Tutti i diritti riservati - E' vietata qualsiasi riproduzione di fotografie e testi - Partita Iva 01809400474

Realizzazione Portale Turistico e di Informazione