Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Rally Liburna Ronde Terra 2014: vince Hoelbling

Vittoria di Hoelbling-Fiorini su Ford Focus WRC alla 6^ Liburna Ronde Terra, gara che chiude la stagione 2013-2014 del Challenge CSAI Raceday Ronde Terra. Secondi Romagna-Lamonato (Ford Focus WRC) primi tra gli equipaggi iscritti a Raceday e terzi Bertin-Zamboni (Citroen C4 WRC)..

Scopri il calendario 2014 dei rally in Toscana.

Volterra, 5 Aprile 2014: Si è conclusa questo pomeriggio la 6^ Liburna Ronde Terra, organizzata dalla Scuderia Livorno, e si è così conclusa anche la sesta stagione del Challenge CSAI Raceday Ronde Terra. Una gara molto combattuta dove si è imposto, vincendo tre passaggi su quattro previsti, il veneto Luca Hoelbling, navigato da Fiorini su una Ford Focus WRC.

Sul secondo gradino del podio uno scatenato Simone Romagna, navigato da Lamonato, anche lui su una Focus WRC, vincitore della 6^ Ronde Balcone delle Marche a novembre dello scorso anno. Il secondo posto assoluto in questa gara ha permesso a Romagna di vincere la classifica Assoluta del Challege Raceday Ronde Terra. “Ho corso tenendo d’occhio la classifica del Challenge” ha dichiarato Romagna all’arrivo. “Comunque Hoelbling è veramente veloce, non riuscivo a prenderlo. La prova è proprio da Mondiale, uno spettacolo. La pioggia della notte ha reso il primo passaggio un po’ viscido, ma nessun problema. Estremamente felice di questo risultato”.

Terzo ancora un veneto, Luca Bertin, navigato da Zamboni su una Citroen C4 WRC, vincitori del 15° Prealpi Master Show lo scorso dicembre, prima vittoria assoluta in carriera e che gli ha permesso di portarsi in buona posizione in campionato. “Va bene così” dichiara Bertin “Nei primi due passaggi mi sono girato perdendo veramente tanto tempo. Comunque quest’anno ho concluso la gara e anche con un buon risultato, mi sono rifatto dalle tante sfortune dello scorso anno, idroguida rotta, foratura, che mi hanno costretto al ritiro, Per cui ora posso dire che è proprio una bella speciale”.

Quarti assoluti Taddei-Gaspari con Citroen C4 WRC attardati da due testa coda ad inizio gara e che hanno successivamente recuperato terreno. Mauro Trentin, navigato da Alice De Marco, questa volta su una Subaru Impreza N14 del Motoring Club, dopo aver vinto il primo passaggio, molto bagnato e scivoloso, hanno mantenuto un buon ritmo, senza forzare anche a causa di qualche problema con gli pneumatici sul tracciato che si asciugava. “E’ andato tutto bene comunque” dichiara Alice De Marco “Macchina a posto, tracciato bello. Questa volta siamo stati più attenti nell’ultimo passaggio, non volevamo ripetere quanto successo lo scorso anno”. Trentin-De marco erano arrivati secondi alla Liburna Ronde Terra dello scorso anno nonostante un capottamento proprio nell’ultimo passaggio, quest’anno hanno concluso quinti assoluti.

“Pucci” Grossi, navigato dall’amico Pavesi, lo scorso anno terzi assoluti in questa gara, avrebbero potuto ripetere lo stesso risultato se non si fossero girati proprio nell’ultimo passaggio. “Abbiamo provato ad attaccare e purtroppo è andata male. Peccato” ha dichiarato Pucci Grossi. Hanno concluso con un sesto posto assoluto e vinto la classifica in questa gara del Trofeo Mitsubishi Rally Ronde Evo Cup inserito nel Challenge Raceday, anche se la vittoria del Trofeo è andata all’umbro Francesco Fanari, che ha disputato tutte le gare previste con ottimi risultati.

Settimo posto assoluto per Luciano Cobbe-Francesco Orian su Ford Focus WRC, ottimo risultato per la poca esperienza del trentino su gare sterrate, solo nove, e il ritardo accumulato a causa di due forature. Buona la gara di Costenaro-Ciucci, su Peugeot 207 S2000, che nonostante la rottura del supporto motore hanno concluso ottavi assoluti, precedendo Baldini-Agostinelli su Subaru Impreza Sti.

Concludono la top ten Fanari-Stefanelli che si aggiudicano anche il secondo posto nelle Mitsubishi Rally Ronde Evo Cup in gara e, come detto, il Trofeo Mitsubishi Evo Cup 2013-2014.

Valter Pierangioli (Mitsubishi Lancer Evo IX), non è riuscito a trovare il giusto feeling con la vettura questa volta e conclude undicesimo davanti al rivale-amico Bruno Bentivogli, navigato dal fido Andrea Cecchi, attesissimo al suo esordio con una Citroen Xsara WRC alla quale ha dovuto adattarsi. Vittoria tra le due ruote per Bettega-Scattolin con la Citroen DS3 davanti a Vagnini-Palazzi che si aggiudicano il titolo Raceday di categoria.

Sono stati 67 , su 97 partiti, gli equipaggi che hanno ultimato tutti e quattro i passaggi sulla selettiva PS Ulignano.

CLASSIFICA FINALE

01. Hoelbling-Fiorini Ford Focus WRC in 25’19”9
02. Romagna-Lamonato Ford Focus WRC a 32”1 Racedy
03. Bertin-Zamboni Citroen C4 WRC a 42”2 Racedy
04. Taddei-Gasparti Citroen C4 WRC a 47”2 Racedy
05. Trentin-De Marco Subaru Impreza sti a 51”0 Racedy
06. Grossi-Pavesi Mitsubishi Lancer a 52”1 Racedy
07. Cobbe-Orian Ford Focus WRC a 58”6 Racedy
08. Costenaro-Ciucci Peugeot 207 S2000 a 1’05”5 Racedy
09. Baldini-Agostinelli Subaru Impreza a 1’24”2
10. Fanari-Stefanelli Mitsubishi Lancer a 1’35”0 Racedy

Informazioni e classifiche del Challenge Raceday: www.raceday.it.

(Ufficio Stampa Challenge CSAI Raceday Ronde Terra, comunicato stampa 5 aprile 2014)


ToscanaGo declina ogni responsabilità sull'uso di immagini ed audio presenti nel video. Per qualsiasi violazione di diritti d'autore o altro rivolgersi a Youtube.com sui cui server si trovano i video che la nostra pagina visualizza semplicemente.

Web Soft
Ricerca / Colonna destra

Notizie collegate

Info Provincia di Pisa

CONDIVIDI L'ARTICOLO SU

SEGUICI SU