Contenuto Principale
Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish

Sui trampoli lungo la via Francigena

Francigena sui trampoliI Comuni di Siena e Monteriggioni e l'Associazione Toscana delle Vie Francigene promuovono per il 25 aprile 2015 una giornata di immersione lungo gli oltre 20 km che separano il Santa Maria della Scala da Abbadia a Isola. Una passeggiata speciale suddivisa in quattro tappe con la straordinaria compagnia degli attori del "Teatro del Ramino" che percorreranno il tratto sui trampoli, per un'inedita fruizione della via francigena e delle bellezze del paesaggio senese.

In una virtuosa e inedita fusione tra storia, cultura e patrimonio paesaggistico e naturale, i Comuni di Siena e Monteriggioni, in collaborazione con l'Associazione Toscana delle Vie Francigene (ATVF) promuovono per sabato 25 aprile "Sui trampoli attraverso la storia. La Francigena da Siena a Monteriggioni, vivendo la storia, incontrando il teatro": un'iniziativa di animazione con performance teatrali e intrattenimento musicale lungo gli oltre 20 km della Via Francigena che separano il Santa Maria della Scala dall'abbazia di San Salvatore all'Isola.

L'appuntamento è stato presentato stamani in conferenza stampa nella Sala Sant'Ansano del complesso museale del Santa Maria della Scala, alla presenza di Sandro Santini, presidente dell'Associazione Toscana delle Vie Francigene, Alessandro Pinciani, rappresentante del Comune di Monteriggioni all'interno della stessa associazione, Marco Valenti, docente di Archeologia medievale all'Università degli Studi di Siena, e Anna Gelsomino della compagnia del "Teatro del Ramino".

Sandro Santini, dopo aver ricordato il prezioso lavoro di manutenzione e gestione dei tracciati della Francigena svolto dall'ATVF in collaborazione con gli enti locali, soprattutto in ambito di messa in sicurezza, percorribilità e segnaletica dei percorsi, ha sottolineato "l'opportunità di realizzare iniziative che siano in grado di rendere ancora più attrattivo il richiamo di questo tracciato storico, per una sua piena valorizzazione anche oltre il significato originario del pellegrinaggio". In tale prospettiva, Santini ha citato il valore della collaborazione attivata dai Comuni di Siena e Monteriggioni per l'appuntamento del 25 aprile e le positive esperienze promosse nel 2014 dall'assessorato al Turismo del Comune di Siena, quali #Siena Francigena sul tracciato urbano e #SienaFrancigena - Sulle orme di pellegrini e viandanti a passo del Nordic Walking su alcuni tratti del territorio provinciale.

Concetto ribadito da Marco Valenti, che ha definito l'iniziativa come "un'operazione immersiva e totalizzante, nella quale si mettono insieme elementi storici, ambientali e territoriali, dove i protagonisti raccontano vicende e aneddoti che potrebbero essere realmente accaduti lungo questi percorsi" e rilevato, più in generale, il valore delle nuove esperienze di turismo "che vanno oltre la tradizionale ricerca della bellezza, allo scopo di vivere e partecipare con maggiore consapevolezza e responsabilità l'attrattiva dei territori".

Il programma di sabato 25 prevede il ritrovo alle ore 9 al Santa Maria della Scala per una visita guidata del Pellegrinaio; alle 9.30 la partenza della camminata fino al suggestivo eremo di San Leonardo al Lago, intorno al quale si possono ancora ammirare i resti di una cinta muraria munita di torri, lo spazio del chiostro e una parte di locali monastici, tra i quali il refettorio affrescato nel XV secolo da Giovanni di Paolo. Dopo la visita del complesso e il pranzo nel chiostro, il soprano Antonella Natangelo e il mezzosoprano Elisa Malatesti saranno protagoniste del concerto di musiche medievali per arpa celtica, arpa al ginocchio e due voci Adoro te devote, al termine del quale riprenderà la passeggiata in direzione Castello della Chiocciola, famoso per la resistenza contro le milizie imperiali nella guerra che coinvolse Siena alla metà del XVI secolo. Visitata la fortificazione, intorno alle 15, i camminanti si dirigeranno verso Monteriggioni, dove li attenderà il saluto dell'associazione culturale "Agresto"; poi, alle 18, ultima tappa per Abbadia Isola, con meritato ristoro all'arrivo nei locali della tinaia. Alle 21, infine, nell'abbazia di Abbadia Isola, l'Unione Corale Senese "Ettore Bastianini" allieterà il pubblico con Il viaggio dell'anima, concerto diretto da Francesca Lazzeroni con la partecipazione di Elina Yanchenko al pianoforte.

Uno degli aspetti più innovativi della giornata è senz'altro costituito dalla partecipazione degli attori del Teatro del Ramino sui trampoli, "strumenti che rappresentano contemporaneamente – come ha detto Anna Gelsomino – sia un prolungamento del corpo sia il palcoscenico stesso, e con i quali porteremo in scena non invenzioni, ma grandi emozioni legate a una scenografia storica e paesaggistica fantastica come quella offerta dalla campagna senese". La compagnia offrirà lungo tutto il percorso uno spettacolo nuovo, nato dall'esperienza recentemente compiuta, sempre sui trampoli, sul Cammino di Santiago di Compostela e drammatizzato attraverso l'esperienza e la ricerca storica. Tebaldo e Giacomo saranno i due pellegrini, interpretati dagli attori, chiamati ad affrontare le difficoltà del percorso come metafora di vita." Nelle conclusioni, Alessandro Pinciani ha ricordato l'intenso e proficuo lavoro svolto a partire dal biennio 2007/2008 dalla Regione Toscana, la Provincia di Siena e i Comuni interessati, in sinergia con il tessuto associativo locale e tutta la rete dell'ATVF, per la percorribilità, la valorizzazione e la promozione della Via Francigena: "A riprova dei livelli di visibilità e di maturità ormai raggiunti, quest'anno alla Borsa internazionale del Turismo di Milano la Toscana era rappresentata con un padiglione che richiamava proprio la Via Francigena. Ciò costituisce una grande opportunità per favorire un turismo attento e responsabile, lontano dalle dinamiche del mordi-e-fuggi che non portano benefici né al territorio né ai suoi operatori".

Per partecipare a "Sui trampoli attraverso la storia" è necessario iscriversi entro il 23 aprile, scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamando lo 0577573213. Il costo complessivo di 30 euro è comprensivo dei pasti e di ogni servizio, compresa la navetta per il rientro a Siena a partire dalle ore 20; partecipazione gratuita per i bambini sotto i 12 anni.

(Comune di Siena, comunicato stampa 14 aprile 2015)


Web Soft